Dopo un paio d’anni dal Samsung Watch, ho deciso (prima che mi lasci a piedi) di dare un tentativo anche al Watch 3 che però, già immaginavo non fosse chissà che rivoluzione. Infatti, nulla di che…. anzi, pochi cambiamenti, troppo pochi, saturimetro onestamente fa cagare, devi restare totalmente immobile e troppo spesso non è giusto. Si, la prima volta mi ha rilevato 88 e con il saturimetro vero avevo 99. Certo che se mi dovessi basare sull’orologio dovrei correre in ospedale ogni giorno. 

Partiamo dall’inizio però che, già all’apertura della confezione mi sono partiti 15 cristi quando non ho visto il caricabatterie e sto orologio dimmedda con le basette a induzione non c’è verso di caricarlo. Proprio quando lo stavo per riportare in negozio per un rimborso, per puro caso apro la parte bassa della scatola e…. et voilà! aggrovigliato e attorcigliato e schiacciato e… insomma ZIPPATO nel modo più compatto che si potesse compattare IL CARICABATTERIE!!!!!!!!!!!!

Ovviamente la basetta del Watch precedente non va bene per sto cesso. Comunque, alla fine carico tutto quanto e me lo metto al polso. Il cinturino in finta pelle mi ha procurato un’irritazione al polso che, solo togliendolo per qualche giorno mi è andata via.

Sta di fatto che alla fine della fiera, sto orologio, in sostanza, non vale i soldi spesi, specie se penso che non cambia quasi praticamente nulla dal primo Samsung Watch. Sempre il problema dei vari servizi di messaggistica che, non permettono sempre di vedere le foto, e i media in generale. Gli audio proprio non se parla. Unica cosa che mi piace è il metodo per rispondere ai testi, praticamente col dito scrivi ogni singola lettera che viene riconosciuta sia se è maiuscola che se è minuscola. Ma non sempre le cose vanno bene perché anche li, se sbagli a scrivere fai prima a ripartire da zero.

Proprio oggi ho notato che il Watch fatica a connettersi all’App, il Watch 3 si connette ma l’App non riconosce sempre che sono connesse… credo sia proprio un problema dell’App e la cosa è molto fastidiosa devo dire. Grande cagata anche il fatto che l’App stessa non riconosce in automatico a quale orologio deve connettersi, ogni volta devo andare a selezionare manualmente (anche se c’è solo un orologio acceso e l’altro spento).

La batteria, ecco si quella si che è una vera rivoluzione, come potete vedere dallo screenshot, l’orologio non dura manco 2 giorni e, precisiamo, senza l’Alway On. Con l’AO probabilmente mi fa un bel 3 o 4 ore. Che merda.

In definitiva credo sia l’ultimo orologio samsung che compro, il prossimo sarà un Android sicuramente, forse un TikWatch Pro… non so. Vedremo. Comunque non vale la pena il cambio di orolgio da Samsung vecchio a nuovo, almeno il saturimetro fosse preciso e comodo ma nemmeno quello. Non vale davvero i soldi spesi.

Pensateci bene prima di spendere sui 400€, prendete in considerazione anche altri modelli non Samsung.

Take care!

Lascia un commento